To play, press and hold the enter key. To stop, release the enter key.

press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom

La vendemmia: l'uva migliore per vini di pregio.

La Vendemmia, festeggiata tradizionalmente come un'occasione conviviale, è il momento culminante, la fine di un percorso fondamentale e l'inizio di un altro: il lavoro in cantina con il quale si porta a termine il percorso necessario alla produzione dei vini di qualità che si troveranno nel punto vendita a Empoli, direttamente alla Cantina.

Le Cooperative Montalbano ricevono in conferimento le uve, secondo un programma concordato tra i soci, che consente alla cantina di effettuare una selezione sulle uve in arrivo. 

Le prime uve che arrivano sono quelle selezionate in cassette e vengono utilizzate per fare il novello, pronto a novembre. Nell'ottica di stimolare continuamente la ricerca e il perseguimento della qualità a tutti i livelli, l'arrivo delle uve in cantina è accolto da personale esperto e competente, che effettua una prima valutazione del prodotto, attraverso l'attribuzione di eventuali premi e penalità.

La stagione vitivinicola 2019 per la nostra regione è stata caratterizzata da un generale andamento tardivo in particolare della maturazione. Il mese di Maggio freddo e piovoso è stato responsabile di un forte rallentamento dell’invaiatura e della maturazione delle uve rosse. Il tempo nel mese di settembre è stato molto positivo con temperature anche di 30 gradi che hanno permesso di recuperare e consentire una buona maturazione delle uve, anche se in alcune zone non si sono raggiunte le gradazioni zuccherine auspicate. Nel complesso si è trattato di una buona vendemmia con uva sana e con una produzione in linea con i riferimenti della Toscana; a livello nazionale c'è stata invece una leggera diminuzione della produzione rispetto al 2018.

Nella vendemmia 2019 sono state lavorate Q.li 35.598 di uve con un aumento di ben il 26,98% rispetto al 2018.

Viste le condizioni stagionali un serio apporto al risultato qualitativo, è stata l’apertura programmata della Cantina, che ha permesso ai coltivatori di conferire uve inalterate, per cui il prodotto si è rivelato sano, e di buona qualità.

Aspetti tecnici a parte, la vendemmia è una festa che inizia nei vigneti al tepore gentile del mese di settembre, quando all'aria aperta si sta davvero bene (e in gruppo ancora di più), e che continua sul piazzale della cantina dove i Soci produttori, in fila ad attendere il proprio turno per scaricare il carrello di uva, animano la giornata con i loro racconti, scambiandosi esperienze e qualche battuta divertente che in toscana viene naturale.